Dopo la costituzione dell’U.C.O.I. nel 1977 il suo fondatore, l’Avv. Michele Di Gianni, sentì l’esigenza di creare un nuovo Organismo rappresentativo dei Consoli Onorari d’Italia nel Mondo, appartenenti alle quattro classi consolari previste dalla Convenzione di Vienna autorizzati a rappresentare, secondo la normativa internazionale, la Repubblica Italiana nei Paesi Esteri. Questa esigenza si consolidò a seguito delle numerose lettere pervenute all’Avv. Di Gianni, successivamente alla “Giornata Giubilare del Console Onorario”, organizzata dall’UCOI e tenutasi a Roma nell’anno 2000 con la partecipazione di numerosi Consoli Onorari d’Italia (specie in Paesi aventi rilevanti comunità italiane), i quali esponevano giuste doglianze per una più attenta considerazione sull’attività da essi svolta. L’idea di questa nuova Associazione fu guardata con benevolenza dal Ministero degli Affari Esteri e in particolare dall’allora Direzione Generale del Personale, guidata dall’ Ambasciatore Carlo Marsili, che soprintende anche ai Consoli Onorari d’Italia nel mondo. L’Amb. Marsili, che aveva ricoperto in precedenza anche le funzioni di Direttore Generale per gli Italiani all’Estero , era bene al corrente del grande valore dell’attività consolare e si è quindi prodigato nel sostenere l’UCOIM fin dall’inizio. Nasceva così il 14 maggio 2004 l’U.C.O.I.M. a Roma a Palazzo Besso, sede del quotidiano “La Gente d’Italia”, con un’ ampia partecipazione di Consoli Onorari d’Italia negli Stati esteri, con l’obiettivo non soltanto di avvicinare tra loro quanti costituiscono la grande rete dei Consoli Onorari che rappresentano la Repubblica italiana nel mondo, ma anche di discutere e approfondire problematiche attinenti ad un più agevole espletamento della loro funzione consolare onoraria. L’U.C.O.I.M.: - nel 2015 ha ricevuto (unitamente all’U.C.O.I.) il prestigioso “Premio Terra e Pace", consistente in un fossile di un milione di anni simbolo del rispetto della vita sul nostro pianeta, assegnato “per l’azione diplomatica, umanitaria, sociale e culturale, ispirata ai valori della Costituzione, svolta in tutto il mondo”. Manifestazione organizzata, con il patrocinio della Presidenza della Repubblica, delle Presidenze del Senato e della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero degli Esteri, della Regione Lazio e del Comune di Roma, in occasione del 70° anniversario della tragedia di Hiroshima e Nagasaki per ricordare le vittime dell'olocausto nucleare; - dal 2016 (congiuntamente all’U.C.O.I.) partecipa al “Festival della Diplomazia” - l’importante evento di relazioni internazionali al quale aderiscono Istituzioni nazionali, Rappresentanze diplomatiche accreditate in Italia, organismi economico-finanziari, accademici, scientifici e culturali e mass media, che si svolge in ottobre a Roma e che è giunto nel 2019 alla X edizione – con convegni ed iniziative volte ad una maggiore conoscenza e valorizzazione delle crescenti funzioni assegnate ai Consoli Onorari. Attualmente l’U.C.O.I.M. -analogamente all’U.C.O.I.- ha sede in Roma presso il Circolo degli Esteri (Lungotevere dell’Acqua Acetosa, 42), a conferma del carattere unico ed istituzionale di UCOI e UCOIM.