News e Attività

Siglato l'accordo di collaborazione tra UCOI e Università di Pavia.

Il 17 dicembre a Pavia il Presidente U.C.O.I., Amb. Daniele Verga ed il Rettore della Università di Pavia, Prof. Francesco Svelto hanno firmato l’Accordo quadro di cooperazione tra l'Unione dei Consoli Onorari in Italia e l’Università di Pavia, uno dei più antichi e prestigiosi Atenei nel mondo. 

L'Accordo quadro formalizza un proficuo rapporto di collaborazione già attivo da tempo che ha portato alla realizzazione del presente sito web www.ucoi.it e del videocorso sulla rianimazione cardiaca "Il Ponte: la speranza nelle tue mani"

Nei prossimi mesi verranno concordati con l’Ateneo pavese alcuni progetti di comune interesse per dare concreta attuazione all’Accordo sottoscritto.

"Ready for the unexpected?" UCOI e UCOIM al Festival della Diplomazia 2021

Si è svolta dal 13 al 22 ottobre 2021 la XII edizione del Festival della Diplomazia, evento dedicato alla geopolitica e alle relazioni internazionali. Ready for the unexpected? è stata la questione al centro dell'edizione 2021 nel corso della quale si è discusso dei cambiamenti che stanno avvenendo a livello globale e delle principali sfide che i Paesi come l'Italia sono chiamati ad affrontare. 

Tra gli interventi in programma si evidenzia il seminario dal titolo "I Consoli Onorari al tempo del Covid" teso ad illustrare il ruolo svolto dai Consoli Onorari durante la pandemia a cura di U.C.O.I. e U.C.O.I.M.  

 

E' possibile prendere visione degli interventi tramite la finestra sottostante. 

Programma degli interventi: 

  • Saluti introduttivi: Avv. Elio Pacifico, Console Generale Onorario di Sierra Leone e Rep.Dominicana a Napoli e Segretario Generale dell’Unione dei Consoli Onorari d’Italia nel Mondo.
  • Amb. Carlo Marsili, Presidente Onorario della Unione dei Consoli Onorari in Italia e Presidente Onorario della Unione dei Consoli Onorari Italiani nel Mondo.
  • Prof. Guido Bastianelli, Console Onorario della Repubblica dello Yemen a Firenze.
  • Avv. Piero Reis, Console Onorario del Belgio.
  • Dott. Antonio Cosenz, Console Onorario del Granducato di Lussemburgo a Palermo e membro del Consiglio Direttivo della Unione dei Consoli Onorari in Italia.
  • Dott. Antonio Di Fresco, Console Onorario della Repubblica di Corea in Sicilia.
  • Dott. Pierluigi Rossi, Console Onorario del Portogallo in Italia.
  • Saluti Conclusivi: Amb. Daniele Verga, Presidente della Unione dei Consoli Onorari in Italia.

 

Seminario "Estrategias contra el covid-19 en la practica clinica"

"Il Prof. Gian Battista Parigi, Delegato del Rettore dell'Università di Pavia per la Cooperazione Internazionale, con la quale UCOI-UCOIM stanno finalizzando un Accordo quadro di collaborazione, ha organizzato un Seminario dal titolo: “Estrategias contra el covid-19 en la practica clinica”. Al seminario hanno partecipato, fra gli altri, l’Istituto Nazionale di Salute del Salvador e l'Ambasciatore d'Italia a El Salvador, Edoardo Pucci.

Gli interessati possono visionare il filmato qui: 

Una pubblicazione del Dott. Pierluigi Rossi Console On. del Portogallo a Bari e nostro associato, con il Patrocinio del Corpo Consolare di Puglia Basilicata e Molise

Senza titolo

 

Dopo due anni di attente e scrupolose ricerche è finalmente uscito il libro del collega Pierluigi Rossi, Console Onorario del Portogallo, sulla presenza dei Consoli nella nostra regione negli ultimi duecento anni. Il volume, dal titolo “I Consoli a Bari e in Puglia – dall’Ottocento a oggi” e pubblicato da Mario Adda Editore, ha meritato il patrocinio del nostro Corpo Consolare e può rappresentare un “Annuario degli Annuari”. 

Partendo dal 1824 sono riportati, con un campionamento decennale, i nomi di tutti i consoli e dei Paesi rappresentati, nonché le città pugliesi sedi dei numerosi consolati presenti. Un segno, come ha scritto il Decano Ugo Patroni Griffi, che ha curato la prefazione, “della vitalità ed operosità dei pugliesi”, nonché segno “della vitalità della borghesia pugliese, i cui valori sono ben incarnati dai consoli onorari”. 

La trattazione inizia con una panoramica storica sulla figura del console partendo dall’antica Grecia, delineando l’evoluzione nel tempo del ruolo e dei compiti dei consoli, onorari e non, e procede con una descrizione della Puglia, regione viva e attiva sotto i diversi punti di vista storico economici e sociali. Si ritroveranno negli elenchi nomi famosi dell’imprenditoria pugliese che hanno concorso a edificare la prosperità della nostra regione già dall’Ottocento. 

Frutto di serie e laboriose ricerche d’archivio, il libro diviene testimonianza dell’importanza del nostro ruolo troppo spesso dimenticato. Sicuramente sarà un omaggio importante per le Autorità locali ed accompagnerà il nostro prossimo annuario. Il libro esce nell’anno del 50° anniversario dalla costituzione del Corpo Consolare di Puglia, Basilicata e Molise, quasi a festeggiarne la ricorrenza. 

Al Collega Pierluigi Rossi i nostri complimenti per il prezioso lavoro svolto e i nostri ringraziamenti di cuore per il tempo che egli ci ha dedicato.

Massimo Salomone segr. gen. CC

Ugo Patroni Griffi decano CC

 


Immagini di copertina: particolari delle decorazioni parietali del Salone delle Arti e del Lavoro nel Palazzo Fizzarotti a Bari (dal volume La pittura dell’Ottocento in Puglia di Christine Farese Sperken).

Nel 1904, Emanuele Fizzarotti, dinamico imprenditore e banchiere, fece realizzare su una precedente costruzione, in corso Vittorio Emanuele a Bari, un palazzo che fosse segno tangibile della ricchezza e del prestigio, da lui acquisiti negli anni.
Al primo piano le sale di rappresentanza sono ricche di immagini e simboli, allusioni alle attività imprenditoriali e finanziarie del Fizzarotti, una celebrazione dei successi conseguiti. Il Salone delle Arti e del Lavoro, cuore della parte di rappresentanza del Palazzo, è ricco di decorazioni, raffigurazioni e dipinti in cui vi sono espliciti riferimenti al mondo del lavoro, rappresentato nelle sue varie sfaccettature. Lo sfondo continuo del mare animato da imbarcazioni è una chiara allusione alla città di Bari ed alla sua posizione strategica come porta del Levante e riferimento di flussi e di scambi da e verso l’estero. Ne sono indicazione gli uomini in costumi orientali in trattativa di vendita di gioielli con lo scrivano che registra, così come lo sono anche gli uomini impegnati al torchio tipografico o i ricchi mercanti su cui cade una pioggia di monete d’oro.
Un messaggio immediato ed efficace, una rappresentazione dei ceti produttivi che hanno concorso a edificare la prosperità della regione e all’interno dei quali primeggia Emanuele Fizzarotti, esponente di primo piano di una Bari moderna e vivace a cavallo fra il XIX ed il XX Secolo. Il Fizzarotti fu Vice Console del Montenegro negli anni 1910-20; il figlio Alfonso fu Vice Console di Argentina, negli anni 1920-30.

A cura del Centro Studi UCOI. Failed States and Tilly’s theory: a historical revision of functional failure in the Afghan case.

Il Centro Studi della Unione dei Consoli Onorari in Italia è particolarmente lieto di segnalare l’ultimo articolo del Dottor Michele Benazzo dal titolo “Failed States and Tilly’s theory: a historical revision of functional failure in the Afghan case.” pubblicato da Il Politico - Rivista Italiana di Scienze Politiche della Università di Pavia. Il Dottor Benazzo, che già in precedenza ha collaborato con il Centro Studi UCOI, affronta da una prospettiva storica il tema dei c.d. Stati Falliti, con particolare riferimento al caso afgano, alla luce degli studi di Charles Tilly. 

Di seguito il riassunto dell’articolo, integralmente consultabile cliccando QUI


Benazzo, M. (2021)* 

FAILED STATES AND TILLY’S THEORY: A HISTORICAL REVISION

OF FUNCTIONAL FAILURE IN THE AFGHAN CASE. Il Politico, 252(2), 39-57. 

https://doi.org/10.4081/ilpolitico.2020.508

Con il declinare delle necessità di sicurezza internazionale, il concetto di Stato Fallito è lentamente uscito dall’interesse generale della politica internazionale e della ricerca accademica. Ciò nonostante, questa nozione può essere ancora rilevante se intesa come espressione delle difficoltà nell’applicare la categoria dello stato occidentale in contesti non Europei. A tal proposito, l’approccio storico ha giocato un ruolo chiave nel integrare un’analisi locale ad un’ idea generale quale è lo Stato Fallito.

Questo articolo cerca di riunire in un’ analisi storica la dimensione generale e quella locale di tale nozione ed in particolare della cosiddetta functional failure - l’incapacità di uno stato di soddisfare le funzioni di Sicurezza, Rappresentanza e Welfare. L’articolo romperà il termine functional failure nelle sue tre componenti principali e si concentrerà sulla funzione di Welfare la quale verrà integrata con la teoria del warmaking-statemaking di Tilly.

Quest’ultima verrà rielaborata in modo alternativo e successivamente paragonata con il processo di formazione dello stato afghano. Gli elementi emersi verrano infine reintegrati nella teoria di Tilly per verificarne l’applicabilità generale in un contesto non Occidentale. Il lavoro cercherà di dimostrare come e perché in Afghanistan la funzione economica dello stato, al contrario del percorso occidentale, si sia declinata in un realizzazione ibrida del modello di ‘rentier state’. In secondo luogo, verrà considerato come e perché il modello economico europeo sia concettualmente inadatto a diventare termine di paragone generale per determinare il fallimento o il successo di uno stato. Infine verranno espresse alcune conclusioni sulla ricostruzione dell’economia afghana.

 


*Note sull’autore: 

Michele Benazzo, laureato in Scienze Politiche e Storia presso l'Università degli Studi di Pavia, ha proseguito i suoi studi conseguendo dapprima una Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali presso l'Università degli Studi di Padova ed in seguito una seconda in Terrorismo e Violenza Politica presso University of st. Andrews, Scozia. 

Ha lavorato come analista di sicurezza presso Amaplast-Confindustria, Milano e nella Risk Assessment Unit del Parlamento Europeo a Bruxelles. Si occupa di terrorismo e storia del terrorismo, sicurezza internazionale, global governance e relazioni internazionali.

Informazioni

Sede: 00192 ROMA, Lungotevere dell'Acqua Acetosa n. 42
Segreteria Generale: 80132 NAPOLI, Via G. Orsini n. 42

Email:  segreteriagenerale@ucoi.it
Numero di telefono: 331.80.88.071

Webmaster
Prof. Dott. Guido Bastianelli
Console della Repubblica dello Yemen in Firenze
Presidente Centro Studi U.C.O.I.
E-mail: webmastersitoucoi@gmail.com